Le pulci nei gattini: come capire se le hanno e come trattarle

Condividi l'amore per i gatti!

Gattino rosso, le pulci nei gattini sono molto pericolose

Del problema delle pulci nel gatto avevamo già parlato in un precedente articolo, i gattini non ne sono certo immuni, anzi la presenza di pulci nei cuccioli di gatto può portare ad anemia in breve tempo. Per questo motivo è importante trattare subito le infestazioni da pulci nei gattini, in questo articolo vediamo come fare.

Come verificare la presenza di pulci nei gattini

Per capire se il gattino ha le pulci pettinate il pelo con le dita o con un pettine antipulci. Se sono presenti in numero notevole noterete i piccoli insetti marrone scuro muoversi velocemente tra il pelo, se sono poche potreste anche non vederle, ma noterete sicuramente i loro escrementi, cioè piccoli granelli neri alla base del pelo. Se il gattino ha le pulci occorre intervenire subito al fine di debellarle!

Utilizzare un prodotto chimico su un gattino appena nato può essere molto pericoloso, la soluzione al problema può essere l’utilizzo di un prodotto naturale antipulci o un bagnetto. Se non avete mai avuto esperienza con gattini neonati consultate in ogni caso il veterinario!

Trattare le pulci nei gattini con un prodotto naturale

A mio avviso il modo più semplice e sicuro per trattare le pulci nei gattini è l’utilizzo di un prodotto naturale, per esempio i prodotti a base di Olio di Neem. Con molti gattini ed anche con la mia Tiky, che ne aveva veramente moltissime, l’applicazione dell’Olio di Neem ha risolto completamente il problema.

I prodotti naturali antipulci sono disponibili in spot-on , spray e salviette. Il prodotto va distribuito sul corpo in più punti, personalmente ho sempre utilizzato lo spot-on risolvendo il problema già dalla prima applicazione.

Trattare le pulci con un bagnetto, solo per esperte

Un bagnetto con uno shampoo per bambini naturale e delicato permette di eliminare le pulci, le larve e i loro escrementi. Occorre però procedere al bagnetto con molta attenzione per non traumatizzare il piccolo.

Ecco come fare un bagnetto antipulci ai gattini:

  • usate acqua tiepida e uno shampoo per bambini naturale
  • completate il bagnetto in 2 minuti per non far raffreddare i gattini
  • lavate dal collo in giù, evitando gli occhi, il naso, le orecchie e la bocca
  • create per prima cosa un anello di acqua insaponata attorno al collo del gattino in modo da impedire alle pulci di rifugiarsi sulla testa
  • procedete a lavare il resto del corpo dall’alto verso il basso, insaponandolo con acqua tiepida e shampoo non tralasciando nessun punto
  • risciacquate completamente con acqua pulita e bella tiepida
  • asciugate immediatamente il gattino con un asciugamano caldo
  • potete utilizzare anche un phon avendo l’accortezza di impostare aria tiepida, tenerlo a distanza dal gattino e muovendolo così da evitare il riscaldamento eccessivo
  • pulite la testa con un panno o cotone imbevuto di acqua tiepida e sapone, risciacquate con un panno/cotone umido
  • asciugate completamente il gattino e sistematelo in un ambiente caldo poiché dopo il bagno può raffreddarsi facilmente.

Avete utilizzato questi sistemi per trattare le pulci nei gattini? Ne conoscete altri? Se vi va raccontatecelo nei commenti!

Articolo e foto di ©SaTiky, riproduzione vietata.

Protected by Copyscape

Grazie per avermi letto, al prossimo articolo!

Per non perdere gli articoli di Gattosamente, iscrivetevi alla newsletter whatsapp inviando un mess con scritto newsletter on al numero + 39 389 8463586!

Se avete trovato utile questo articolo, condividetelo!

Potete seguirci su Facebook a queste pagine:

Su Instagram:

Scoprite di più seguendo questi link:


Condividi l'amore per i gatti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto