Ciao Blanco: se n’è andato il leone bianco più anziano d’Europa

Condividi l'amore per i gatti!

Blanco leone più anziano d Europa
Blanco, era un bellissimo esemplare di leone bianco che viveva nel parco Natura Viva di Bussolengo, in provincia di Verona, da quasi 15 anni.

>Un record per un leone in cattività,  ed il record assoluto per i leoni bianchi di cui risultava essere il più anziano tra gli 84 esemplari presenti nei parchi e negli zoo d’Europa.

Fermo restando che la vita di queste creature dovrebbe essere assolutamente in libertà, la longevità di Blanco fa pensare che si sia ben ambientato nel parco Natura Viva, di cui era l’incontrastato sovrano.

Blanco con l’istinto tipico di molti felini, deve aver avvertito di essere giunto al termine della sua lunga vita. La  sera precedente la morte non è  infatti rientrato nei reparti interni con le tre femmine del branco, Lubaya, Safia e Kianga.

Gli addetti del parco hanno lasciato Blanco seguire il suo istinto ed il mattino successivo il “re leone” si è spento.

>Il corpo del povero Blanco è stato donato al Muse, il museo delle scienze di Trento, con finalità educative…

Il leone bianco, una sottospecie rara ed in serio pericolo di estinzione.

Il leone bianco è una sottospecie molto rara, tanto che  è stata scoperta solo agli inizi del ‘900.  In natura esistono solo 200 esemplari di leoni bianchi,  circoscritti nel parco Kruger, la più grande riserva naturale del Sudafrica.

Per quanto la caratteristica colorazione bianca del manto renda questi leoni estremamente particolari, in natura la loro sopravvivenza è più difficile rispetto a quelli a manto fulvo che riescono a mimetizzarsi -e quindi a sfuggire ai bracconieri- con più facilità.

Il leone bianco non è da confondersi con il leone albino, infatti la colorazione chiara del manto dei leoni bianchi è data da un gene recessivo piuttosto raro, e non da una mutazione genetica come negli esemplari albini. I leoni bianchi a differenza degli albini hanno inoltre occhi verdi azzurri e non rossi, e labbra e naso scuri.

Adesso il branco di Blanco  è rimasto senza maschio dominante e così il parco ha fatto richiesta alla rete europea dei parchi zoologici di un nuovo esemplare di leone bianco.

La speranza è che il nuovo leone possa scegliere Safia, anch’essa bianca, e poter così garantire la continuità a questa rara e bellissima sottospecie di leoni.

Un pensiero personale…
I vari articoli che ho letto si esprimono positivamente sul fatto che la pelliccia e lo scheletro di Blanco siano stati donati al Muse a scopo educativo “per far conoscere ai visitatori  la storia di un esemplare prezioso di una specie, e sensibilizzare sui rischi che la specie stessa corre”.

Io sarò la solita controcorrente ma in questa donazione non vedo altro che lo sfruttamento di un essere vivente anche oltre la morte!

Osservo Blanco nella foto e ho l’impressione che stia sognando di correre libero e veloce su praterie sconfinate ed assolate…. Terre che forse lui non ha mai conosciuto ma che fanno parte della sua essenza e a cui la sua più intima natura di certo ha anelato in ogni istante della sua vita…

Ciao Blanco…. avranno ancora il tuo corpo ma non più la tua anima, che adesso corre  libera nelle savane africane!!!

Articolo di ©Sabrina Musetti ( riproduzione vietata).Protected by Copyscape

Foto dal sito del Parco Natura Viva.


SU DI ME E SUL BLOG

Ciao, sono Sabrina, gattara 100%, e questo è il mio blog gattofilo!

Mi occupo di gatti felv positivi (per scoprire cosa è la Felv leggi l’articolo “Felv, se la conosci salvi il tuo gatto”) e questo blog sostiene la “Casetta dei mici fel(v)ici” de L’Impronta di Tigro Onlus! Vieni a conoscerli su facebook: L’Impronta di Tigro ! Semplicemente condividendo i post puoi  farlo crescere  e dare così una zampetta ai mici ospiti del rifugio!

Se invece vuoi avere informazioni  sul mio libro gattofilo  “TIGRO- DIARIO DI UN GATTO FELV, Una piccola grande storia d’amore” (sempre a sostegno del rifugio “La Casetta dei mici felvici”  dell’Impronta di Tigro onlus), vai alla pagina dedicata al libro cliccando qui  o  scrivimi alla mail tikysabry@gmail.com.

Su Facebook puoi seguirmi anche sulle altre mie pagine gattofile:  Diario di un gatto felv  e  Girogattando – Cats along the way .  Se oltre i gatti ami i viaggi e la scrittura, puoi seguirmi  anche sul blog Il Mio Mondo Libero e sulla pagina  facebook Il mio mondo libero .

Grazie per avermi letto! A presto!

Seguici sui social e trova i nostri libri su Amazon:
Condividi l'amore per i gatti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto