Il Gatto Soriano: caratteristiche e curiosità del gatto per eccellenza

Condividi l'amore per i gatti!

Gatto Soriano bianco tigrato
Romeo, soriano bianco tigrato

Con il termine gatto soriano, si indica il gatto comune, cioè il gatto non di razza, meticcio, che popola le nostre case, le nostre città e le nostre campagne.

Il termine Soriano deriva dal nome Sorìa, ossia la Siria, dove si ritiene che questo gatto vivesse allo stato selvaggio fino all’addomesticamento avvenuto da parte degli Egizi.

Il Soriano è quindi il diretto discendente del Felis Sylvestris Lybica specie che viveva nel nord Africa e che si è poi diffuso in tutto il mondo grazie ai Fenici prima ed ai Romani poi.

Il gatto soriano è un gatto di taglia medio grande il cui peso varia dai 4 ai 7 kg.
Presenta una testa piuttosto grande ma dalle forme svariate, può essere infatti tonda, triangolare o allungata. Le zampe sono robuste e dalla muscolatura ben sviluppata.Le orecchie sono di media grandezza, ben distanziate e con la punta arrotondata.

Gli occhi sono grandi e tondi e possono presentare svariate tonalità di colore in base alla colorazione del mantello. Quest’ultimo può infatti presentarsi in svariate colorazioni anche se la predominante è quella tigrata. Il pelo può essere sia lungo che corto.

Il gatto soriano: non Europeo e non solo tigrato

Il Soriano è senza ombra di dubbio il gatto più diffuso e più conosciuto al mondo ma spesso viene confuso con l’Europeo che in effetti ne è un diretto discendente.

Nel corso degli anni infatti alcuni allevatori hanno iniziato a selezionare i soriani con determinate caratteristiche arrivando a creare un vera e propria razza, quella appunto dell’Europeo (leggi l’articolo “Gatto soriano e gatto europeo: qual’è la differenza?” ).

Spesso il soriano viene identificato con il gatto tigrato e questo perché i soriani a manto tigrato sono più numerosi degli altri ( la tigratura permette una miglior mimetizzazione e quindi per selezione naturale una maggior sopravvivenza), ma sono soriani tutti i gatti non di razza siano essi monocolore, bicolore, tricolore, a squama di tartaruga ecc.

Non si possono invece considerare soriani quei gatti meticci in cui è comunque ben evidente il tratto distintivo di una determinata  razza, come per esempio i similcertosini o i similsiamesi.

Gatto Soriano tigrato
Tabby, soriano tigrato

Il gatto Soriano: carattere e cure

Il Soriano ha un carattere fortemente indipendente e battagliero dalla spiccata indole selvatica, che gli fa amare particolarmente  la vita all’aria aperta.

Nonostante queste sue caratteristiche il soriano sa essere molto affettuoso e giocherellone e sa adattarsi perfettamente alla vita di casa, anche se sarebbe opportuno offrirgli la possibilità di spazi all’aperto (in sicurezza) in cui possa sfogare la sua voglia di libertà.

Il soriano è un astuto cacciatore e se vi sceglierà come suo umano preferito, vi omaggerà spesso delle sue prede.

Il gatto soriano, proprio per le sue origini di gatto “di strada”, non necessita di cure particolari poiché alla pulizia del mantello provvede da solo alla perfezione. L’unica accortezza è quella di spazzolare frequentemente il pelo nel periodo della muta, così da eliminare i peli morti ed evitare che li ingerisca durante le sue personali azioni di pulizia quotidiana, eviteremo così anche la formazione di fastidiosi boli di pelo nello stomaco.

Per ciò che riguarda l’alimentazione il soriano non necessità di particolari regimi alimentari ma è comunque assolutamente consigliata un’ alimentazione con prodotti di buon livello qualitativo.

Il soriano apprezza molto anche gli avanzi dei nostri piatti ma evitate nella maniera più assoluta di somministrargli cibi conditi o pasta, poiché il gatto ha un sistema digestivo diverso dal nostro e grassi e condimenti possono arrecargli grossi problemi.

Curiosità sul soriano

I gatti soriani tigrati presentano sulla fronte un disegno ad M su cui esistono varie leggende.

I gatti soriani sono stati in passato un’ottima arma di difesa contro le infestazioni di topi e sulle navi era quasi sempre presente un soriano per difendere le provviste presenti nelle stive.

Molti sono i gatti soriani famosi nella letteratura e nell’arte, tra questi: Il gatto con gli stivali, protagonista dell’omonima favola di Perrault, e Romeo del film Disney gli Aristogatti.

Nonostante non sia una  razza, per rendere omaggio al “gatto più gatto”, il  soriano è stato da qualche anno ammesso alle esposizioni feline nella categoria “gatti di casa”.

Articolo di ©SaTiky, riproduzione vietata.

Protected by Copyscape

Ti potrebbero interessare anche:

Gatto Soriano e gatto Europeo, qual’è la differenza

Note sul blog

Scoprite di più seguendo questi link:

Se oltre i gatti amate i viaggi e la scrittura, potete seguire anche il blog Il Mio Mondo Libero e la pagina  facebook Il mio mondo libero.

Grazie per averci letto! Al prossimo post!



Condividi l'amore per i gatti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto