Gatto Norvegese delle foreste, il gigante buono

Condividi l'amore per i gatti!

Gatto Norvegese delle foreste

Il gatto norvegese delle foreste è un gatto dalla mole imponente ma dal carattere estremamente mite e socievole,un vero e proprio gigante buono 😍! In questo articolo vi illustro le caratteristiche e le curiosità di questa bellissima razza, buona lettura!

Caratteristiche fisiche del gatto norvegese delle foreste

Taglia

Il norvegese delle foreste è un gatto di taglia grande, il suo peso si aggira, in media, attorno agli 8 kg. Il corpo è lungo e robusto e con una solida ossatura.

Testa

La testa ha forma triangolare con mento ben pronunciato, il profilo è diritto, gli occhi sono grandi, leggermente inclinati e possono essere sia verdi che gialli. Le orecchie del gatto norvegese delle foreste sono larghe alla base, per diventare poi appuntite e sono caratterizzate da ciuffetti di pelo all’esterno.

Zampe

Il norvegese ha zampe proporzionate al corpo e quindi grandi e robuste, quelle posteriori sono leggermente più lunghe di quelle anteriori. I piedi del norvegese delle foreste sono ampi e palmati e provvisti di ciuffetti di pelo tra le dita.

Coda

La coda è molto folta e molto lunga, tanto che, negli esemplari puri, rivolta all’indietro dovrebbe arrivare al collo del gatto o perlomeno alle scapole.

Mantello

Il mantello del norvegese è folto, con sotto pelo lanoso e caratterizzato da un doppio strato, è inoltre un mantello idrorepellente.

Il pelo è lungo e può essere di qualsiasi colore: tigrato, bicolore, silver, smoke, tortie, rosso e via dicendo. Non sono ammessi manti di tipo siamese ed i colori lilac, chocolate, fawn e cinnamon.

Il pelo del norvegese delle foreste non tende ad annodarsi con facilità, ma è comunque necessario spazzolarlo regolarmente.

Le origini del gatto norvegese delle foreste

Gatto norvegese delle foresste
Cucciolo di gatto norvegese delle foreste

Le leggende nordiche che parlano del gatto norvegese delle foreste sono moltissime ed antichissime, tuttavia i primi documenti attestanti l’esistenza di questa razza risalgono al 1559 e furono ad opera del sacerdote e naturalista Peter Clausson Frii che catalogò le linci della Norvegia in 3 tipologie:

  • lince volpe
  • lince lupo
  • lince gatto, appunto il nostro norvegese delle foreste.

Andando più indietro nel tempo, c’è chi sostiene che il gatto norvegese discenda dai gatti che arrivarono dall’Africa e dal Sud Europa e chi invece pensa discenda dai gatti arrivati dalla Turchia grazie ai commerci tra Impero Bizantino e vichinghi. Qualunque sia la teoria giusta, certo è che i gatti giunti nei paesi nordici modificarono il loro manto per adattarsi ai climi freddi del nord.

L’allevamento dei norvegesi delle foreste prese avvio attorno al 1930 ma il riconoscimento ufficiale della razza avvenne in Norvegia nel 1972 e solo nel 1977 la razza fu riconosciuta ufficialmente dalla FIFE.

Il carattere del gatto norvegese delle foreste

Il norvegese ha un indole estremamente socievole sia con gli altri animali che con gli umani a cui si affeziona molto. Ama giocare e soffre la lontananza dal proprio umano e va molto d’accordo anche con i bambini.

Vive bene in casa ma necessità di poter uscire almeno un po’ per dare sfogo alla sua esigenza di salti ed arrampicate.

Alimentazione del norvegese

Essendo un gatto di grossa mole e molto attivo, il norvegese ha bisogno di un apporto calorico giornaliero notevole. E’ molto goloso di carne e pesce freschi, ma qualora si opti per cibi confezionati è opportuno scegliere sempre alimenti di alta qualità ed altamente proteici.

Curiosità sul gatto norvegese delle foreste

Gatto norvegese delle foreste

Per finire ecco alcune curiosità su questa bellissima razza:

  • in Norvegia è chiamato norsk skogkatt, cioè “gatto dei boschi
  • il norvegese delle foreste si trova in tutti gli altri paesi nordici ma è chiamato così poiché a riconoscere per prima la razza fu la Norvegia
  • si narra che il norvegese fosse fedele compagno di vita e viaggio dei vichinghi, sulle cui navi difendeva le stive dai topi e che lo considerassero sacro
  • pare che in passato questi meravigliosi gatti vivevano in molti uffici postali dove proteggevano pacchi e lettere dall’attacco dei topi.

Articolo di ©SaTiky, riproduzione vietata.

Protected by Copyscape

Se sei un fans del gatto norvegese delle foreste scopri tanti prodotti a tema:

Scoprite altri articoli dedicati alle varie razze di gatti nella categoria:

Note sul blog

Scoprite di più seguendo questi link:

Se oltre i gatti amate i viaggi e la scrittura, potete seguire anche il blog Il Mio Mondo Libero e la pagina  facebook Il mio mondo libero.

Grazie per averci letto! Al prossimo post!



Condividi l'amore per i gatti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto